Archivi storici - dove sono nati

 

Produttori di archivi

Le aziende tessili con i loro archivi costituiscono il "cuore" del progetto. Il ricchissimo patrimonio archivistico del tessile biellese comprende le scritture sociali, la documentazione amministrativa, contabile e tecnica, i campionari, le fotografie, la pubblicità, le raccolte, i filmati, i macchinari e, soprattutto, il prodotto.

Base di partenza del Centro Rete è il censimento degli archivi d’impresa biellesi, voluto dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta e dalla Regione Piemonte; L'indagine è legata a progetti nazionali come il Portale degli Archivi d'impresa e il Portale degli Archivi della Moda , nati nell’ambito del SAN, Sistema Archivistico Nazionale. Entrambi hanno come obiettivo quello di valorizzare e rendere fruibile un ampio ventaglio di fonti, finora inesplorate, del patrimonio archivistico, bibliografico, iconografico, audiovisivo dell’imprenditoria italiana.

Il distretto territoriale tessile biellese viene comunicato al mondo come un unicum che produce filati e tessuti di eccellenza. Ogni impresa produce anche un archivio, che si forma e si sedimenta negli uffici di direzione e di progettazione come pure negli stabilimenti di produzione. L’archivio così formato deve essere mantenuto nel suo ordinamento originale in quanto fedele testimonianza dell’attività che li ha prodotti. Per tale motivo ogni archivio mantiene per sempre la denominazione dell’azienda che lo ha prodotto.

I “produttori” di archivio (elencati qui sotto in ordine alfabetico) talvolta conservano ancora i loro archivi, in altri casi l’azienda originaria è entrata a far parte di un altro gruppo, in altri ancora ha cessato l’attività e il suo archivio è conservato da un istituto culturale (link: gli archivi tessili, dove sono ora)